NEUROSCIENZE E SPORT: CORSO ONLINE “METODO CARMELO PITTERA”: Pratica e Teoria del Movimento attraverso il Sistema PSI.CO.M. (Psico-Cognitivo-Motorio)

Proponiamo una visione totalmente diversa per l´educazione del Secolo XXI: Le Metodologie PSICOM fanno una ridefinizione del punto di vista sullo sviluppo del cognitivo attraverso la motricità.

Nella ricerca di contribuire nella generazione di un cambio profondo nello sviluppo cognitivo-motorio a livello mondiale, la Fundacion Carmelo Pittera annuncia l´esordio del Corso “Metodo CARMELO PITTERA – Pratica e Teoria del Movimento attraverso il Sistema PSI.CO.M. (Psico-Cognitivo-Motorio)”, con  una modalitá 100% online e con data d´inzio nel 2020.

La formazione su questo sistema innovativo creato dal Professore Carmelo Pittera avrà una durata di 3 mesi, dipendendo del progresso degli studenti rispetto ai contenuti dettati.

Il corso sarà tenuto dal  proprio creatore del sistema, Carmelo Pittera, uno storico della pallavolo italiana e mondiale (con una lista di successi nel suo curriculum tanto lunga che metterla in questo paragrafo significarebbe perdere il senso di questo comunicato) e dal suo collaboratore e discepolo Agustin Ganly, Preparatore Fisico del Chaumont Volley-Ball 52 Haute-Marne, squadra della Lega Nazionale di Pallavolo di Francia.




INTRODUZIONE


Quali punti deboli vediamo negli sportivi di alto
rendimento? In quali momenti dell´apprendimento si vengono a generare  questi punti deboli? Che importanza si dà,
nella maggioranza dei corsi ed esercizi, alla sfida della risoluzione di un
problema a livello cognitivo?

Il Sistema PSICOM risponde ad alcune di
queste domande:

Questo corso affronta le tematiche necessarie per
sviluppare competenze nell´area dello sviluppo motorio, fortemente improntata all´intervento del sistema cognitivo
come asse centrale dell´apprendimento motorio e viceversa. Per questo motivo si
centrerà principalmente nelle età infanto-giovanili, anche però toccando punti
comuni utili per persone della terza età.

La motricità determina lo sviluppo cognitiv, è per questo che codesto nuovo punto di vista modifica il paradigma in base al quale sono creati gli esercizi tradizionali, così come pure mette in discussione il ruolo “passivo” di chi esegue gli esercizi che, al momento, non ha nessun tipo di riflessione o pensiero nell´agire, lasciando questo tipo di lavoro limitato solamente a ripetere movimenti meccanici.

Carmelo Pittera, creatore del Sistema
PSICOM
(Sistema Psico-Cognitivo-Motorio),
considera molto rilevante l´incorporazione di compiti che garantiscano la necessità
di una “risoluzione cognitiva” che
accompagni sempre l´azione motoria.

I contenuti proposti risulteranno molto interessanti,
tanto nell´ambito dello sviluppo sportivo, quanto nel suo adattamento
all´impatto nel rendimento, anche se il “Focus
sarà messo nello sviluppo della
motricità nell´infanzia.

A causa delle necessità del mondo moderno esistono
parametri statici nell´ambito dell`attività fisica, è per tale motivo che
questo corso propone di ripensarci con contenuti moderni, che includono un
punto di vista sulla neuroscienza e la sua utilità per quest´ambito, inoltre discute
delle molte teorie che queste scienze hanno stabilito senza essere pertinenti
al nostro campo.

È per questo che i professionisti che comprendono queste
conoscenze basiche potranno pensare a nuovi modi di proporre esercizi,
allenamenti e cosi diventeranno professionisti noti per tali caratteristiche.


DESTINATARI


Questo corso è destinato ai professionisti dell’educazione e della formazione, sia generale che quella che riguarda la prestazione emozionale-cognitivo-motoria (vecchia educazione fisica). Per cui i destinatari sono tecnici sportivi, operatori della scuola materna/primaria/secondaria, psicologi e a tutte le categorie che operano nell’ambito motorio e dello sport che si vogliano aggiornare e aggiungere al loro bagaglio i metodi che riguardano diverse tipologie d’apprendimento con una visione differente, permettendo così una revisione delle loro strategie didattiche, affrontamdole, d’ora in avanti, da un punto di vista “cognitivo”..h


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

− 2 = 1

Twitter
YouTube
LinkedIn
Instagram